Seguici su
 
 
 
 
 
Slide Slide Slide Slide
 

Lo specialista delle caldaie

Manutenzione - assistenza tecnica - caldaie - stufe a pellet - impianti fotovoltaici - condizionamento - trattamento aria

 
 
CALDAIE
Una caldaia, in un impianto di riscaldamento, è l'apparecchiatura che realizza il passaggio di calore verso un fluido senza che avvenga la sua ebollizione, con la funzione di distribuirlo ad un ambiente. Sezione di una caldaia tubolare Se invece tale apparecchiatura causa il cambiamento di stato dell'acqua da liquido ad aeriforme, in modo continuo e in condizioni controllate, viene meglio definita generatore di vapore.

Come visto, si possono classificare le caldaie secondo:

  • il tipo di riscaldamento (esterno/interno);
  • il profilo di circolazione dell'acqua e dei fumi (a tubi d'acqua/tubi di fumo)
  • la circolazione dell'acqua (naturale, assistita o forzata)
  • il contenuto d'acqua in rapporto alla superficie (grande, medio, piccolo, piccolissimo)
  • la pressione massima di esercizio
  • la produzione massima oraria di vapore
  • il tipo di combustibile

Si possono inoltre classificare per:

  • tipo di installazione (fissa, semifissa, locomobile, locomotiva)
  • tipo di focolare (a combustibile solido, a combustibile liquido, a recupero).
  • la maggior parte delle caldaie sono concepite per uso continuativo e definito, e vengono installate in un punto preciso definito in base a considerazioni pratiche. Sono quindi installate in modo permanente, e possono essere rimosse solo dopo importanti lavori di demolizione. Queste sono le caldaie fisse.
  • alcune caldaie, pur essendo installate in punti definiti da altre considerazioni, hanno una relativa facilità di spostamento; tipicamente la caldaia in quanto tale è un monoblocco completo di accessori, esclusi l'alimentazione del combustibile ed eventualmente accessori esterni quali il camino. Queste sono le caldaie semifisse.
  • esistono poi caldaie che contengono in sé tutti gli accessori necessari al funzionamento, incluso un serbatoio del combustibile (solido, liquido o gassoso), e che spesso hanno mobilità facilitata, essendo montate su ruote e quindi trainabili; utilizzate ad esempio per usi di cantiere. Queste caldaie sono delle locomobili.
  • infine, una caldaia locomobile in cui l'energia di spostamento è data dalla caldaia stessa grazie all'installazione di un motore a vapore è detta locomotiva. Ne è ovviamente un esempio la motrice a vapore dei treni.
 
 
 
 
 
Normativa per agevolazioni fiscali